ballatasadica

A sua (di Lei) immagine e somiglianza.

Archivi per il mese di “maggio, 2014”

people from Ibiza

La cosa orrenda d’amare e’ quando sei costretto a disinnamorarti e non ci riesci.

E’ una specie di fastidiosissima stichitezza.

O simile a quando vuoi vomitare e non ci riesci.

Gli amori finiti solo da un lato sono merda che galleggia e ristagna nel cesso della memoria.

Tutto sta a saper quando tirare lo sciacquone.

Ciao, people from Ibiza.

Annunci

the last time

L’ultima volta che mi sono sentita davvero felice e’ stato tanto tempo fa.

E gozzovigliavo, sì. Con l’anima che schiumava di piacere odioso,

Facevo surf sopra un’illusione.

Ma il destino mi ha sentito perché gridavo troppo forte e,

Invidioso,

Mi ha sottratto quel pugno di gioia.

Ma le mie lame sono affilate,

E la vendetta in me non conosce vuoti di memoria.

A presto.

le 100 cose da fare ( e non) quando si viene lasciati

Immagine

 

Le 50 cose da fare e’ diventato il mio post più cliccato, un post letto in tutto il mondo.

Onderagionprecui rilancio, e lo aggiorno: le 100 cose da fare ( e non) quando si viene lasciati. Parlo al maschile ma ovviamente vale anche al femminile.

 

1) se cerchi vendetta, scopati la migliore amica

A mio tempo lo sconsigliai, ma ora che ci penso non e’ male. A patto che poi mandi a fanculo entrambi. 

2)senno’ ignorali e fottesega

3) cerca di NON buttarti giù, la vita e’ brutale ma devi entrare nei suoi meccanismi, niente e’ per sempre, ne l’amore, ne’ il dolore.

4) piangi, se devi, ma poi ripigliati

5) contatta subito l’avvocato ( in caso di figli e matrimoni) per elaborare una strategia difensiva che ti consenta di tagliare sugli alimenti ( se devi sborsarli) o di pretendere un assegno quanto più possibile gonfiato se sai che ti spetteranno, e sbrigati!

6) stringi i denti e evita i tuoi amici fidanzati, ti butteranno giù.

 7) evita , se puoi, cene e pranzi coi tuoi parenti ( in cerimonie ecc), perché non faranno che chiederti ”dove sta la tua fidanzata”? 

8) se non puoi evitare, glissa. O sii sincero: mi ha lasciato.

Alla fine in questi casi e’ meglio la sincerità che tanti giri di parole. Se poi ne parli in modo secco e tagliente, mostrandoti seccato per la domanda, difficilmente chiederanno oltre.

9) se chiedono oltre, rispondi educatamente maledicendoli internamente

10) fatti vedere sorridente in giro, ma non euforico: se appari forzatamente felice ( tanto lo so che sei forzatamente felice, e lo sanno tutti) sembrerai più finto delle mutande ”G&G” dei cinesi. Quindi: sereno e rilassato , non euforico.

 11) prendi la valigia e parti.

12) imposta la tua vita seguendo le TUE coordinate, non le sue. Anche perché non c’e’ più.

 13) non aspettare invano i suoi ritorni, perché una cosa rotta e’ rotta. Ti infileresti di nuovo un preservativo bucato? Una storia finita , fosse anche lunghissima, e’ un preservativo bucato.

14) glacializzati, disumanizzati: diventa un perfetto stronzo/a.

Vuoi che ti trattino di nuovo così? No. Bene, vivi in funzione di te stesso d’ora in poi e non fare mai piu’ niente per niente.

15) niente seconde possibilità: a te sta bene che lei abbia passato mesi a scoparsi mezzo mondo e poi torna da te? Se ti sta bene, sei un coglione e meriti di essere zerbinato.

16) masturbati più spesso, tanto ne sarai costretto.

17) Segnati in palestra.

18) non scartare l’ipotesi di confezionare una bambola di cera con la sua effige, per poi maledirla. Se il tuo rancore e’ abbastanza potente, ti assicuro che il ”colpo” arriva.

19) tramuta l’amore in odio, perché l’amore non più corrisposto e’ più doloroso dell’odio. E’ un rancore sordo che non sa dove sfogarsi, e quindi:

20) se ripensi ”ai bei momenti”, subito contrapponi un pensiero negativo associato alla persona

21) immaginatela invecchiata, ingrassata, fallita, sola.

22) proiettati ottimisticamente al futuro: con una bella donna, fedele. Sarai realizzato. Potrebbe non essere vero, ma questa speranza e’ un galleggiante. Ti consente di non affondare.

23) gettati come un folle …nelle braccia del lavoro. Cerca di fare soldi su soldi, se non ce l’hai trovalo. Muovi quel cazzo di culo.

24) puzzi, vatti a lavare, se sei donna non trascurarti, che in queste circostanze si fa presto a sembrare una gattara.

25) se per caso ti sei tatuato il suo nome ( imbecille!) Sborsa subito i soldi necessari per il laser. Se non li hai, puoi sempre vendere un rene.

26) non ubriacarti che ti fa solo ingrassare e vomitare

27) lo sai che su ebay i vibratori stanno a €9.90?

28) vatti a sistemare quei cazzo di capelli

29) strappa le foto

30) butta via i regali, anzi no, rivendili.

31) ti stava sul cazzo sua madre? Bene, te ne sei liberato.

32) non idealizzarla. E’ una donna, due gambe e un buco. Sì, bla bla bla, i sentimenti. Bravo coglione.

33) siamo in 6 miliardi sulla terra. Nessuno e’ unico e speciale.

34) richiama gli amici che erano finiti nell’oltretomba, se ti si cagano sono dei veri amici

35) sembri appena uscito da Auschwitz, Cristo di un Dio, datti una specchiata: dove sta l’amore per se stessi?

36) scollati da quel divano, che ne stai assumendo la forma.

37) cazzo ti piangi addosso a fare? Adesso dimmi all’atto pratico a che serve.

38) a un cazzo, appunto, tira fuori le palle, piuttosto.

39) richiama qualche vecchio/a scopamico e facci un po’ di sesso selvaggio e disincantato, animalesco, squallido e rabbioso: uno sfogo.

40) fai terra bruciata di lei/lui in giro. Colleghi di lavoro, capi, amici in comune, semina zizzania. Sì, dirà che rosichi e che sei invidioso. Ma intanto la sua immagine ne esce rovinata.

41) dai su, che mica era Megan Fox. / dai su, che mica era Brad Pitt.

42) la vita e’ un buffet, non digiunare per troppo tempo.

43) ma comportati dignitosamente! Non farti vedere triste e disperato e non provarci con tutte, sembrerai solo un morto di figa. Se donna, na zoccola.

44) se puoi concretamente danneggiarla, fallo.

45) niente scenate di gelosia.

46) niente incontri per -‘chiarire’. Che ti vuoi chiarire, il cazzo di un altro che si infila al posto del tuo?

47) oh, ma certo, vi siete lasciati ”di comune accordo”.

48) certo, non ha un altro, era ”confusa.”

49) e il problema non sei tu, e’ lei. Ti ha detto.

50) cerca di laurearti in tempo, va’.

51) lascia scorrere i mesi, possibilmente senza altre implicazioni sentimentali. Saranno mesi del cazzo ma passeranno anche quelli.

52) impara la lezione e fanne tesoro con la prossima persona.

53) la lezione e’ questa: mai dare niente per scontato. Mai credere che una persona ci sarà sempre.

54) non cercare di riconquistarla, ripeto, fanno schifo i preservativi rotti.

55) non tornarci a scopare, a meno che non hai contratto l’AIDS prima.

56) non illuderti se ti richiama.

57) non illuderti se tornate insieme: ti lascerà di nuovo nel giro di poco.

58) e sai perché? Perché sa che ci sei, e quando ormai una persona ti ha dato per scontato e ti ha zerbinato, e’ per sempre.

 59) cancellala da facebook e cazzi vari. Che te ne fai delle foto dei gattini e la foto con il nuovo idiota che si scopa?

60) fottitene. Sii freddo, sii spietato. Nulla distrugge maggiormente l’ego di un ex partner come lasciare intendere che se ti ha lasciato non te ne fotte proprio un cazzo.

61) e quindi: niente stati allusivi, niente dediche, niente frecciatine.

62) se sei maschio e hai l’aria un po’ sbattuta e’ molto sexy…

63) considera i lati positivi di essere single, visto che ci rimarrai per un po’. E soprattutto abbi pazienza, tanto, chi te lo fa fare di nuovo di soffrire? Di sopportare i difetti di un’altra persona, pagare cene ( se sei maschio)…per carita’.

64) hai una passione? Dedicatici anima e corpo

65) se hai meno di 25 anni e dei ”depresso” verrei li’ a riempirti di sberle.

66) sfrutta la situazione a tuo vantaggio, e cioè smussa i tuoi difetti, matura e impara dall’esperienza appena passata.

67) abituati alla solitudine, le farfalle nello stomaco solo solo una droghetta temporanea per non farti vedere la realtà. E la realtà e’ che noi umani facciamo cagare. Siamo organici: non possiamo prescindere dallo schifo. E soprattutto nasciamo e moriamo SOLI, sempre. E soli restiamo per tutta la nostra vita

68) diventa egoista.

69) diventa crudele.

70) non vuoi? Congratulazioni coglione, porgi il culo che continueranno a flagellarti a vita.

71) d’ora in poi, fottitene se farai piangere qualcuno.

72) segui solo il tuo piacere, smetti di prostrarti per un altro essere umano.

73) l’amore e’ una forma di debolezza, un vizio, come il fumo, il sesso e altri. Nello specifico serve per a non abbandonare la prole a se stessa, e’ solo un’alterazione chimica. Una botta di serotonine. Si’, stupendo… finché hai la dose.

74) ricuci la tua autostima: ti senti un cesso e un fallito, lo so… l’EGO ha più ferite del tuo cuore.

75) falli piangere.

76) la vita e’ una, salta e balla sotto la grandine.

 77) evita di andare dallo psicologo o simili, non essere il primo che ingigantisce la cosa.

78) non ti fissare

79) non ti fossilizzare sul passato, e’ da perdenti. Si’, l’ Italia ha avuto l’impero romano , il rinascimento e puttanate…ma ora, come dice la pubblicità… sarebbe il caso di guardare avanti.

80) ecco, piuttosto adoperati per trovare un partner più bello del precedente. Così, tanto per farlo rosicare un pochino.

81) se per caso stai divorziando, assicurati che il tuo avvocato oltre che bravo sia anche di sesso opposto e di bella presenza. Visto mai che mentre decidete la ”strategia”…

82) non tutti i mali vengono per nuocere.

83) tra 5 anni neanche ti ricorderai che faccia aveva. 

84) uccidi la speranza, distogli la mente.

85) tramuta l’amore in odio. E’ l’unico modo per non fissarti più. Quando ti viene in mente un pensiero positivo rivolto a lei, TAC! Deve scattare il pensiero negativo.

Tipo: ah, quanto cazzo eravamo felici, quanto cazzo era be… TAC, sta cellulitica troiona!

86) possibilmente non cambiare orientamento sessuale. Capisco il trauma, ma…

87) vulnera dant formam: le ferite foggiano la forma. 

88) e se puoi…trova qualcuno che te le lecchi…

89) se non te la senti di ”gettarti nella mischia”, il che e’ più che comprensibile…consiglio un periodo di ”letargo”. Un po’ meno ”social” e più incentrato su sonno, riflessione, lavoro… può sembrare ”noioso” ma assicuro che questa forma di solitudine va più che bene.

90) apprezza la compagnia con te stesso. Il che significa…”rimugina”. Ma non sulla storia passata, rimugina su di te, sul tempo perso a compiacere un’altra persona, su cosa puoi fare concretamente per migliorarti, insomma: meditaci su, e costruisci una strategia difensiva ad hoc.

91) si’, tranquillo, non resti single a vita. Però devi ponderare meglio, la prossima volta. Scegli il partner con maggiore cura. 

Poniamo che sei una donna e che hai paura di stare single, perché sei debolina di carattere e ” no, che schifo single, proprio non ci so stare.” OK.

immagina allora di tappare i buchi ( in tutti i sensi) col primo che passa, e rimbalzare da una storiella all’altra sprecando anche 2 anni. Stare lì affannosamente a cercare un uomo…

Be’, inutile dirti che e’ controproducente e, mentre ti fai 4 idioti ”tanto per” perdendoci in tempo , strappi di ceretta e ricariche telefoniche , magari passa ”Lui ” e te lo perdi. Insomma: devi scegliere il partner a mente lucida, e non e’ affatto vero che in queste cose e’ meglio un uovo oggi che una gallina domani. Quindi… aspetta, pondera, valuta, statte bona! Non ti accontentare, ecco. A meno che sia solo sesso e allora OK.

92) oggi il single e’ figo. OK, magari non ti piacerà la situazione, ma single sa di ”indipendente”, ”dio mio quello e’ uno spirito libero”, quello ”si gode la vita”, quello ”scopa”. 

E voi fatelo credere, fin tanto resterete single. Si’, il letto vuoto, che gran figata! Campo di cibi precotti, oh, stupendo! Delirio, fantastico, uh, w la libertà, wow!

93) ora ti sembrerà di esaltare uno status che ti sta stretto, quando troverai un nuovo partner e le cose si faranno ( davvero) serie o ancora serie…rimpiangerai sul serio di non essere più single, fidati.

94) continuando il discorso di prima, sì, essere single e’ figo. E’ oggettiva,ente più figo dell’essere in coppia, soprattutto se ancora non hai 30 anni , perché hai la possibilita’ di fare tutto ciò che vuoi e soprattutto realizzarti al cento percento. Certo, per stare bene stando single, bisogna avere una forte autostima, un ottimo spirito pratico, fondi propri, possibilita’ di guadagno. Insomma, sapersi arrangiare. In tutto, dalle faccende domestiche ai momenti di sconforto. La libertà e’ anche questo.

Personalmente io ci riesco, nel senso che non necessito di appigli emotivi essendo indipendente al 100%. Anzi, per me un uomo e’ un bambino da allattare, palla al piede. 

Ma io sono io.

95) i ricordi sono tempo perso per sempre.

96) vivi al futuro, non al presente, ne’ al passato ( perché effettivamente per un po’ il presente fara’ cagare). Quindi poniti degli obiettivi a medio lungo termine e focalizzati su quelli. 

97) comprati un cane, fai volontariato e quei 4 consigli che danno tutti e non servono a un cazzo.

98) sorridi perché indifferenza e sorriso hanno fatto più vittime della bomba atomica.

99) sorridi, perché i tuoi nemici stanno godendo. Non devi mai, e ripeto mai, farti vedere triste dal ”popolo”, dalla gente.

100) e butta sto cazzo di preservativo bucato!

 

 

 

 

 

sabbah.

Le persone, da morte, diventano molto più interessanti.

I vivi non possono rivelarti il futuro con matematica precisione.

Ti chiedono preghiere in cambio…questo sì.

A volte ti insultano, spesso non parlano italiano,

Ma quando vai sul google traduttore scopri che recitato vecchie preghiere ebraiche …

Da loro ho saputo tutto.

Quando mi sposerò, con chi, a quanto anni lo conoscero’, se avrò figli, come sarà il mio futuro.

Con le mani tremanti, componevo le parole anche ad occhi chiusi mentre la moneta ti trascina a se’…

Loro esistono, e ci sentono e vedono sempre. Un giorno lo chiesi ( ma tu dove sei di preciso?) E compose…Q-U-I

E chiesi: ‘ma qui ,dove?”

Lo posi a 2 entità, lo stesso quesito.

Una scrisse ”o-v-u-n-q-u-e”, un’altra ”g-i-r-a-t-i  d-i-e-t-r-o- d-i- t-e ”

 

Immagine

Chissà, magari un giorno la rivendero’ su e-bay sostenendo sia maledetta.

Avete domande in merito? Vi interessa l’argomento? Volete delucidazioni?

 

anche se, anche se…

Andare con uno fidanzato.

Non solo non ci vedo niente di male, anzi, la cosa a volte mi stuzzica.

E mi e’ capitato in più occasioni di essere l’altra.

Mi piace sfidare i limiti del consentito, laddove non ci sono rogne legali in vista, si intende.

Faccio anche sedute spiritiche,figuriamoci.

Ah, tra l’altro si’, gli spiriti esistono , coi morti si può parlare e mi sono fatta spappardellare da loro il mio futuro.

Ma di questo ne parlerò in un’altra occasione, tra l’altro sto aspettando che il corriere mi consegni una tavola spiritica ”professionale”, per così dire. Macabro e fine oggetto d’arredo, lo vedo stupendo come cimelio nella mia seconda casa. Bella, dovreste vederla,di legno nero con tutte le impunture dorate e i simboli esoterici e tutto.

Tornando pero’ a parlare banalmente di maschi.

Un tizio fidanzato, perché no. Ovviamente deve lasciare lei, essere relegati al ruolo d-amante e’ squallido.

E lì sta il difficile: bisogna non farsi raggirare dalle trappole maschili, abili incantantori.

Però ogni tanto ripenso a quegli occhi chiari, quella cena di amici in comune, quel suo parlare forbito…quel ”e’ stato davvero un grandissimo piacere conoscerti, spero di rivederti presto”…e baci che mi parevano tutt’altro che il solo frutto di cortesia.

Era il tono di voce,più pastoso.

Si’. Lo avrei fatto, spudoratamente, anzi, meglio.

Se solo…

Non fosse stato alto il rischio diventare ”la terza”.

Solo l’anno scorso avrei osato comunque. Oggi capisco che ”non conviene”

Ma non dal punto di vista morale, eh, ripeto, la moralità per me non esiste.

Ma per svantaggio personale. Insomma, se il rischio e’ altissimo e la posta in gioco non poi cosi’ alta ( un bel ragazzo, OK, anche intelligente, ma non basta) , per quanto appetibile…

Il gioco non vale la candela.

Anche se, anche se…

 

 

 

 

arcani maggiori

Guardare con sereno distacco il proprio avvenire.

Tenera, glaciale,tranquilla serenità: sono furba come un diavolo, onderagionpercui il modo per cavarmi fuori dagli impicci lo trovo, e l’ho sempre trovato.

Finita anche la smania di perdere il controllo nel tuffo nel godereccio, come l’arcano del matto .

Io sono la papessa e i due imperatori, il matto, il diavolo e il sole rovesciato.

 

Ho chiuso gli occhi. Tranquilla, che in futuro soldi , successo e scopate.il_matto

 

Quindi non temo nulla.

che sega, però.

L’odio e’ un sentimento del tutto inutile, da solo.

L’odio senza spirito di rivalsa non serve proprio a un cazzo.

Quindi odiare una persona, una situazione…di per sé non serve a cambiare quella situazione.

 

 Ho analizzato il mio disgusto esistenziale e sono giunta a questa conclusione. Lo specchio tra l’altro rispecchia a pieno la situazione: ingrassata, ingrigita, con una ricrescita della Madonna, due occhiaie del cazzo e unghie non pervenute. Sciatteria fatta persona.

 

Ora, capisco ”perdeeeeere l’amore”, capisco essermi costretta alla castità, alla riflessione ( ho collezionato talmente tante stronzate fatte, che rifletterci sopra un annetto e’ il minimo), all’eremitaggio , al sonno, al lavoro e allo studio, al diventare adulti bla bla, all’assoluto bisogno di calma e solitudine, alla poca energia fisica che non mi ha consentito parcolari sprint agonistici…

Non mi piango addosso, no, sono solo caduta in letargo. Un letargo imposto e necessario: ho preteso del tempo noioso, forse, senza tanti clamori, serate, uscite, atti da pazzoide vari.

Un tempo do dolce riflessione, e forse apatica inerzia.

Ma cazzo, una ceretta e’ una ceretta!

 

Così, guardandomi allo specchio, capisco che…per quanto il mio pigiama sia comodissimo, per quante rotture di coglioni ho abilmente evitato, per quante ferite ho leccato e per quanto sto bene tutta tranzolletta e al sicuro…forse, e dico forse, e’ il caso di rimettermi in pista.

 Così nel giro di una settimana sono corsa ai ripari: ricostruzione unghie, tinta per coprire la copiosa ricrescita, inizio della dieta ( che palle, era così consolante il cibo!) E magari, ecco, mi duole ma un po’ di sport e vita sociale mi toccherà farla. Su.

 

E già interiormente sbuffo: dai dai, che ne guadagni in autostima!

Ma a letto si sta così beeeene.

Ma magari ci infiliamo dentro un uomo…

 Per soffrire ancora?

dai su, hai poco più che 20 anni, non fare la cinquantenne.

A 12 facevo la diciottenne, a 15 parlavo di matrimoni, ora sono prossima al pensionamento. 

Dai su. Tempo 2 annetti che ti laurei e diventi una manager con la valigetta in mano. Farai molti viaggi di lavoro…

Era ora.

Forza, alzati dal letto.

Che…sega…

Qui ci sono 10 kg buoni da buttar giù!

 Uffa.

Non fare la pigra!

Ronf. Avevamo detto un anno di pace.

L’ovaia langue!

Il cuore, pure.

Daaaaaai, pensa se quello ti rivede, pari tua nonna!

perché, invece?

 invece deve rosicare! Torna figa, per cortesia.

Prenotare una rinoplastica e uno stiraggio per i capelli, ci rendiamo conto? Abbronzarmi e poi sfinarmi, oooooddio. E manco ho tempo!

Senti, te sei narcisista, no? Saresti in grado di trovarti figa anche in pigiama…se ti fai schifo evidentemente la situazione e’ tragica.

Vabbe’, dai, ho capito. DEVO.

Che sega però.

 

 

ode al fottesega

Ma chi cazzo me lo fa fare di smaniare per amore?

Di stare frementi con un telefono in mano, aspettando un suono-trillo-attenzione-invito?

Posso spegnere il cellulare tanto in fondo

 Fottesega, fottesega

Chi mi vuole sa che ho una casa e

Fottesega, fottesega

Chi non mi vuole fottesega,

Meno ingombro

Farò sonni più lunghi.

 

Ma chi cazzo me lo fa fare di stare a sciacquettarmi due ore,

E prima doccia e dopo trucco,

E dopo parrucco

Per andare a prendere un aperitivo annacquato

Consumare 4 schifezze

E tonnellate di parole

A vomitare i 4 luoghi comuni,

Le ancore di salvezza degli sconosciuti?

chi mi vuole mi vuole anche struccata e

Fottesega, fottesega

Chi non mi vuole fottesega,

Meno emissione d’anidride carbonica

Risparmiero’ un po’ di fiato.

 

Ma chi cazzo me lo fa fare di stare lì a far entrare

Un terzo nei miei progetti?

 E se mi gira, se mi gira

Apro a caso una valigia,

Cerco a caso una destinazione

Mi levo dai coglioni e fottesega,

Fottesega,

Chi mi vuole si attacchi al cazzo

O mi cerchi in fotografia

E fottesega, fottesega, 

Queste valigie vanno a peso e un altro essere

 umano

pesa troppo e puzza pure.

 

Ma chi cazzo me lo fa fare

Di stare in poltrona a cercare

Col dito indice sopra lo schermo

che cazzo hanno scritto gli idioti di turno

Su facebook e merdate simili?

E fottesega, fottesega,

Se vi piacciono i gattini,

Se tramonta tardi il sole

Se instagrammate i piatti di cibo

E se le 4 stronzate che pubblicate sono tutte cose

Col ”non ha prezzo”?

 

E che mi frega, che mi frega

Di chi si intende di politica,

E fottesega, fottesega,

Dei vostri inutili comizi inascoltati

La vostra guerra del mi piace

Tanto fate comunque cagare,

Risparmiero’ di corrente e carta igienica.

 

 

 

Navigazione articolo