ballatasadica

A sua (di Lei) immagine e somiglianza.

Archivio per la categoria “libri”

“…”

KOROLYEVNA: tutta questa disciplina, per cosa?

Nina: voglio essere perfetta, voglio solo essere perfetta.

K: La perfezione non è solo un problema di controllo, bisogna metterci il cuore. sorprendi te stessa e sorprenderai chi ti guarda

(L’UNICO VERO OSTACOLO AL TUO SUCCESSO SEI TU. LIBERATI DA TE STESSA.)

Miching Mallecho.

La convalescenza è purificazione, e rinascita.

Mai il senso della vita è soave come dopo l’angoscia del male [piacer, figlio d’affanno]

mai l’anima è incline alla bontà come dopo aver guardato negli abissi…

si capisce, nel guarire, che il pensiero, il desiderio, la volontà, la vita, la coscienza della vita…non sono la vita.

 

Qualche cosa è più vigile del pensiero, più continua del desiderio, più potente della volontà e più forte della coscienza.

Ed è la sostanza, la natura dell’essere, […] l’impercettibile sviluppo di tutte le metamorfosi, di tutto ciò che si rinnova.

 

Questa vita compie in lui il miracolo della convalescenza: richiude le piaghe, ripara le perdite, riallaccia le trame infrante, rammenda i tessuti lacerati, mette in sesto gli organi, rinfonde nelle vene la ricchezza del sangue, riannoda sugli occhi la benda dell’amore, rintreccia intorno al capo la corona dei sogni, riaccende nel cuore la fiamma della speranza, riapre le ali alle chimere della fantasia.

 

Dopo la sua mortale ferita, dopo una specie di lunga agonia…

Andrea Sperelli ora rinasceva. […], come un uomo nuovo, una creatura riemersa da un fresco bagno nel Lete, immemore e vacua.

 

 

Ritrovarti tra queste pagine, ogni tanto, quando le sfoglia il ventilatore, Andrea…

Anche se forse non è questo il passo giusto, è sempre perfetto.

 

 

 

Va’, Mallecho….va’.

 

Navigazione articolo