ballatasadica

A sua (di Lei) immagine e somiglianza.

diamante

Sono arrivata in un punto della mia vita in cui e’ manifestra la necessita’ do crescere, maturare.

E crescere e maturare significa non cercare di evitare dolore e solitudine, ma affrontarli. Serviranno.

 

Fuggo dal dolore ubriacandomi, ma il giorno dopo esiste e resiste, galleggia.

Fuggo dalla solitudine accatastando un uomo sopra l’altro, ma sono storie superficiali, con persone immature, storie che ti lasciano solo svuotata.

Si’, per ben due volte mi sono fidanzata per solitudine, pur non amando affatto. ”Chissa’, magari l’amore arrivera’ col tempo.Intanto non sto sola.”

Di errori ne ho fatti decisamente molti, e ne sono uscita totalmente sfiduciata, affranta, distrutta, demotivata.

Tutto questo per terrore della solitudine.

Ora non posso piu’ evitare ne’ l’una ne’ l’altra cosa.

E’ giunto il tempo che impari dai miei errori. Fara’ malissimo, ho l’autostima a terra, la voglia di vivere azzerata, e’ come se fossi finita k.o e sapessi che non solo devo rialzarmi, ma che devo anche disputare un incontro.

E riprendere letteralmente in mano le redini della mia vita.

Finirmela con gli eccessi. Risolvere la questione latente dei dca, noto ancora oggi che il cibo o e’ una punizione o una consolazione.

Lavorare sulla mia autostima in modo non superficiale.

Non cercare affetto in uomini strani.

Recuperare una visione realistica di me.

Affrontare l’uni con piu’ grinta.

Concludere il mio ciclo di antidepressivi.

E poi perche’ no, dedicarmi a me stessa. Hobby, scrittura, sport, un nuovo look. O rinnovarsi o mmorire.

Imparare a bastarmi. Solo cosi’ sarei in grado di selezionare il tipo giusto. 

Vorrei anche andare da uno psicologo.

Che sciocca…ho davvero pensato che sarebbe bastato farmi altri tre-quattro mesi di letto, incolpando il destino, attendere il decorso della malattia?

Il tempo va impiegato.

La prospettiva di vivere un altro anno cosi’ e’ aberrante. Vedere distrutto il mio futuro.

Per cosa, poi?

 

Mentre il presente e’ una merda d’oscuri pensieri, io non posso che pensare che perfino dalla depressione si guarisce.

Proiettarmi verso il futuro. Un futuro che io pretendo sereno, lo pretendo tale, me lo prendero’, volente o nolente.

Una storia vera, seria, dove il mio corpo non so sente violato e il mio cuore non e’ martoriato.

E ritrovare il mio equilibrio. Per farlo devo conoscermi. Per conoscermi devo dedicarmi interamente a me stessa.

Un nuovo giro di amiche.

Aprirsi al mondo, non puo’ essere solo marcio.

 

Raggiungere il benessere psicofisico.

Dedicarmi alla lettura, perche’ no.

 

Forza, tiriamoci su. Lo dice anche il mio diamante: niente puo’ distruggermi.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: