ballatasadica

A sua (di Lei) immagine e somiglianza.

Dio, abbi pieta’ dello schifo che sono, non

Dio, abbi pieta’ dello schifo che sono, non me lo merito ma dai un senso alle mie giornate.

Liberami da questo male, salvami dalla depressione, dai miei ansiolitici e dalle mie ansie.

Allontana da me quei viscidi di merda che mi si vogliono solo trombare.

Fa’ che nonna stia meglio.

Aiutami con questo spleen che mi squassa…

Salvami da me stessa, mi sto autodistruggendo.

Donami un amore vero e serio, non ne posso piu’, non so piu’ stare sola, ci sto male.

Ci sono chiazze di pianti e macchie di caffe’ accanto a questi appunti, e qualche graffio di troppo sulla pelle, e un marchio, m.a.s , che e’ un triste monito.

Una specie di presagio di disgrazie, tatuato in un posto che spero sia inaccessibile da bocche viscide.

Sii il mio preservativo, dio. 

Allontana da me questo desiderio di morire.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Dio, abbi pieta’ dello schifo che sono, non

  1. Dira89 in ha detto:

    Ti seguivo su splinder. Ti ritrovo. Ma non come avrei voluto purtroppo. Liberati dal male. Liberati..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: