ballatasadica

A sua (di Lei) immagine e somiglianza.

walking contraddiction

“Persuadere la gente a comprare cose di cui loro non hanno bisogno,

con soldi che non hanno,

per impressionare persone a cui non importa nulla.”

 

Non è forse questa una più corretta definizione del termine “consumismo”, e non quella che propone il dizionario, col suo autorevole e asettico linguaggio tra il distaccato e il forbito?

Questo…sottile meccanismo alimentato dalla promessa di un esito rigenerante sulla psiche (“ti renderà felice!” Sarai sempre al passo coi tempi!) , e rinvigorito dall’obsolescenza programmata.

Ovvero: inserire dei meccanismi all’interno dei nostri oggetti…meccanismi che non ne incentivano la durata, anzi, la limitano. Dureranno un tot, mai troppo, “per programmazione”, poi, guarda un po’, appena appena scaduta la garanzia…smetteranno di funzionare a dovere.

E dove non arriva la meccanica, arriva semplicemente l’innovazione, un’innovazione MINIMA, a volte solo grafica, estetica, ma frenetica. L’iphone 4 che diventa iphone 4 punto qualcosa, con l’aggiunta di 4 puttanate, che renderà obsoleto il precedente modello. Portandolo inesorabilmente al ribasso. E alla voglia spasmodica del nuovo modello, che nonostante crisi eccetera, porta la gente a fare le file davanti agli stand, a prendere d’assalto i negozi. Il settore tecnologico è quasi l’unico settore che invece di crollare, regge.

Questo concetto di “stare al passo coi tempi”, poi. Mi sta drammaticamente sui coglioni.

Sono i tempi che devono stare al passo con me e tenermi testa, che diamine. E’ il tempo, invenzione dell’essere umano, che deve adattarsi a quest’ultimo, non viceversa.

Ormai però…questa miccia è stata accesa, da tempo.

Il punto è che nel capitalismo le crisi sono strutturali, e se è applicato su larga scala, su scala mondiale, lo diventano anche le crisi .

Perché le risorse sono limitate, gli impieghi pure, i lavoratori pure, il denaro pure (anche con l’espediente dell’economia virtuale) , ma il mercato punta a una produzione all’infinito, illimitata. Applicata a elementi limitati. Con mezzi limitati.

Letteralmente, le persone non stanno al passo con l’economia, interi Stati non riescono a reggere le spinte della speculazione indiscriminata, pochi singoli privati, a livello sovranazionale.

Si sono prima rosicchiati dall’interno, come i ratti quando lacerano le strutture di una casa, come i tarli quando scavano in mezzo al legno. Esternamente, la struttura sembra perfettamente inalterata, ma a un certo punto si giunge al momento di non ritorno, basta una spinta,e l’impalcatura che sembrava fino al secondo prima estremamente solida crolla su se stessa, implode.

 

 

 

Forse il punto è proprio questo.

Liberarsi delle cianfrusaglie, e riprendersi l’essenza.

 

Bene, detto ciò vado a fare shopping.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: